Un re in fuga. Varennes, giugno 1791

Un re in fuga. Varennes, giugno 1791

di Timothy Tackett

Nella notte del 20 giugno 1791 il re di Francia Luigi XVI con la sua famiglia diede esecuzione al progetto di fuggire dalla reggia parigina, dove viveva quasi in ostaggio della Rivoluzione, per mettersi al sicuro oltre frontiera. Dopo un giorno di viaggio, giunto la sera del 21 a Varennes, a poche decine di chilometri dalla frontiera, il re venne riconosciuto e fermato. Una piccola comunità di campagna si investì dell'autorità di fermare il re di Francia: un atto fino ad allora pressoché inconcepibile. La fuga del re, di fatto il suo tradimento, fece un'impressione enorme e costituì, argomenta l'autore di questo libro, uno dei momenti cruciali della Rivoluzione francese.