Rosso tenebra

Rosso tenebra

di Fabrizio Carollo

Samuel Gideon, operaio in una fabbrica metalmeccanica, è assalito da spaventosi incubi ad occhi aperti. Ognuno di essi ha come comune denominatore una splendida ragazza bionda che pare perseguitarlo e che lui pensa di avere conosciuto nella realtà. Ma gli incubi non sono il solo problema di Sam: sempre più spesso, egli sente infatti crescere dentro di sé una strana quanto incontenibile sensazione di sete irrefrenabile, come il desiderio di assorbire la vita altrui.

Ormai sull'orlo della follia, l'uomo non troverà alcun conforto nemmeno nelle parole dell'amico psicanalista Hibbert, che cercherà di minimizzare la cosa parlando di stress e troppo affaticamento lavorativo. Al culmine del terrore, le conseguenze saranno tanto inevitabili quanto tragiche ma sarà solo l'inizio di un'avventura intrisa nel sangue.