La città azzurra

La città azzurra

di Renato Lopresto

Un mondo futuribile, interamente globalizzato e gestito dai grandi organismi, dove l'uomo è un essere in via d'estinzione, l'ambiente sconvolto, e dove vige uno strano codice ludico-edonistico e utilitaristico. In questo quadro inquietante si succedono gli avvenimenti attorno al protagonista, il "regolatore ufficiale" Daemon, chiamato a Roma, citta che si fa fatica a riconoscere, con il compito d'uccidere uno scienziato utopista che s'illude di salvare l'uomo. L'incontro con una ragazza straordinaria e ambigua cambiera i suoi disegni.