Rapporti artistici tra Genova e le Fiandre nei secoli XV-XVI

Rapporti artistici tra Genova e le Fiandre nei secoli XV-XVI

di Elena Parma Armani

Genova ha avuto fin dal medioevo un rapporto privilegiato con i Paesi Bassi dove già alla fine del 200 si stanziò a Bruges un ramo della famiglia Adorno. Gli scambi commerciali favorirono un precoce interesse per l'Ars Nova fiamminga e i Genovesi furono tra i primi acquirenti e collezionisti delle opere di Jan van Eyck e degli altri più importanti maestri del 400: da Petrus Christus ad Hans Memling, a Gerard David e del 500 da joos Van Cleve, a Isenbrandt, a Jan Massys, a Frans Floris.

Elena Parma è docente di Storia dell'Atre Moderna presso l'Università di Genova.